Righi 2018

RIGHI GROUP CHIUDE IL 2017 AL +10% E APRE UNA NUOVA SEDE A BOLOGNA

Cresce del 10% nel 2017 il Gruppo Righi che continua a conquistare nuovi clienti in tutto il mondo. “Il miglioramento continuo è la nostra filosofia di gestione aziendale – racconta il legale Rappresentante Mauro Righi -. Non accontentarsi mai, cercare sempre nuove strade per essere più efficienti, quest’anno ha significato rendere ancora più performanti la nostra logistica e la sicurezza interna, con tanto di Certificazioni Iso di gestione qualità, ambientale, della Salute e sicurezza e SA8000”. Il percorso di crescita del Gruppo ha prodotto, tra l’altro un risultato in termini occupazionali che si è tradotto in un potenziamento dell’organico di 16 unità, oltre che l’acquisizione della St Automation di Campogalliano operazione, quest’ultima, che è stata condotta con l’obiettivo di creare sinergie tra le società del Gruppo Righi inserendo nel settore zootecnico quelle dinamiche di ricerca avanzata che da sempre ci hanno caratterizzato.
La crescita iniziata nel 2017 non si ferma neppure in questi primi mesi del 2018 che hanno visto il gruppo Righi impegnato nell’apertura di una nuova sede territoriale a Bologna. L’ufficio ospiterà la divisione automazione con progettisti software. “La scelta strategica di essere vicini al territorio di Bologna, realizzando di fatto un punto di incontro unico per i nostri clienti – ha spiegato Mauro Righi – ha l’obiettivo di rafforzare e consolidare il rapporto di fiducia e trasparenza con i clienti, migliorando al contempo la qualità dei servizi a loro disposizione”.
Sempre per il 2018 è previsto un piano di sviluppo che porterà il gruppo a crescere con nuovi posti di lavoro, potenziamento nell’area progettazione Hardware e Software, collaborazioni esterne e sviluppo su nuovi mercati.

IMG_7056

POTENZA PER LA PROGETTAZIONE ELETTRICA E L’INGEGNERIA

Si è concluso con successo il Corso di Formazione per Eplan, articolato in una settimana ed attivato presso la Conference Room della Righi. Sono 10 gli attestati rilasciati ai dipendenti dell’ufficio tecnico.
EPLAN offre possibilità illimitate per la pianificazione del progetto, la stesura della documentazione e la gestione dei progetti di automazione. La produzione automatica di rapporti dettagliati basati sugli schemi elettrici è parte integrante di un completo sistema di documentazione e fornisce a ciascuna fase del progetto – dalla produzione all’assemblaggio, fino al commissioning e all’assistenza – i dati pertinenti. È possibile inoltre scambiare dati ingegneristici estrapolati da altre aree progettuali tramite l’interfacciamento con il software CAE, garantendo così la coerenza e l’integrazione lungo tutto il processo di sviluppo del prodotto.

L’ utilizzo del software ci consentirà ad aprire nuovi canali verso ulteriori partner europei che esigono la realizzazioni di documentazione elettrica nei formati proposti da Eplan.

Occorre spiega Mauro Righi, amministratore delegato del Gruppo Righi , una formazione permanente per avere successo nel contesto economico e lavorativo odierno. Allo stesso modo, avvalersi di un valido programma non è di per sé sufficiente a garantire una progettazione efficace e sofisticata. Di conseguenza, la formazione e il training avanzato dei dipendenti costituisce un investimento in competenze e produttività, che contribuisce a creare ed estendere il know-how aziendale e a rendere più efficace e proficuo l’impiego del software. A medio e lungo termine, quest’investimento nella formazione si tradurrà in un risparmio di tempo e in un aumento della qualità, inoltre il programma ci consentirà una migliore interfaccia con il nuovo macchinario Rittal che abbiamo acquistato per la realizzazione delle lavorazioni sulle carpenterie”

st automation

ST AUTOMATION ENTRA A FAR PARTE DEL GRUPPO RIGHI

St Automation Srl azienda di Galliano che opera nel settore del controllo di processo per il mercato zootecnico, con clienti in oltre 20 paesi nel mondo è stata acquisita dalla Righi Group ed integrata nella propria sede di Parma come nuovo asset.

L’operazione ha  l’obiettivo di creare sinergie tra le società del gruppo con un  approccio di business combination originale, inserendo nel settore zootecnico, dosaggio e trasporto, alimentare etc dinamiche di ricerca avanzata da sempre caratteristiche del gruppo Righi.

Questo permetterà al gruppo di crescere in nuovi mercati affiancando i  prodotti ST Automation con nuove tecnologie  come gli innovativi  sistemi di telecontrollo,  sistemi di visione artificiale, software relativi alla digitalizzazione dei processi ( I.O.T.) , robotizzazione oltre alle innumerevoli tecnologie disponibili sulla piattaforma dei servizi offerti dal gruppo.

A fronte di questa nuova operazione sono previste nuove assunzioni e un forte aumento del fatturato.